0444.1461375 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mio fratello rincorre i dinosauri

Venerdì 20/9 ore 21.00
Sabato 21/9 ore 18.30 e ore 21.00
Domenica 22/9 ore 18.00 e ore 20.30    
  

Regia di Stefano Cipani
Un film con Alessandro Gassmann, Isabella Ragonese, Rossy De Palma, Francesco Gheghi, Lorenzo Sisto
Genere Commedia
Durata 101 minuti

Trama: Per il piccolo Jack la famiglia è croce e delizia: delizia perché è composta da due genitori spiritosi e democratici, croce perché le sorelle lo tiranneggiano, asserendo la loro "superiorità femminile". Dunque la notizia dell'arrivo di un fratellino è accolta da Jack come un trionfo personale, tantopiù che quel fratellino, Giò, si rivela davvero speciale, cioè dotato del superpotere di "dar vita alle cose". Ma Giò è anche affetto dalla sindrome di Down: e quando Jack raggiunge la (di per sé problematica) età di 14 anni il fratellino diventa una presenza ingombrante nonché, per dirla tutta, potenzialmente imbarazzante. E siccome a raccontare la storia da un punto di vista totalmente soggettivo è la voce di Jack, Mio fratello rincorre i dinosauri è un racconto di formazione adolescenziale incentrato sul disagio e la vergogna che ogni teenager prova nei confronti della propria esistenza, a maggior ragione se "ostacolata" dalla diversità.

 

 

 

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

Sabato 21/9 ore 16.00 
Domenica 22/9 ore 16.00
 

Regia di Thurop Van Orman, John Rice
Un film con Francesco Pannofino, Marcello Macchia, Alessandro Cattelan, Danny McBride, Jason Sudeikis
Genere Animazione, Avventura, Azione
Durata 97 minuti

Trama Red, il pennuto rosso di rabbia soprannominato "il Sopracciglione" (basta guardarlo per capire perché), che nella puntata precedente della saga del film ispirato al videogioco Angry Birds aveva salvato l'Isola degli uccellini da quei rompiscatole dei maialini verdi, si sta godendo la fama di eroe della comunità, quando dall'alto un fiume di palloncini annuncia la richiesta di una tregua da parte degli abitanti dell'Isola dei maialini. Red non si fida, e soprattutto non vuole rinunciare al suo ruolo eroico, perché ha paura di ripiombare in quell'isolamento in cui il suo essere diverso dagli altri uccelli sempre sorridenti l'aveva condannato in passato.